Come molti altri ambiti tecnologici, anche quello della pulizia della casa è molto cambiato in questi ultimi anni, e ha reso fare le pulizie più semplice e, soprattutto, più veloce rispetto al passato, quando nelle case era presente solo la scopa tradizionale affiancata solitamente dall’aspirapolvere.

Oggi invece, come ci spiega in modo approfondito il sito https://scopaelettrica.altervista.org, esiste un’altra categoria di prodotti che sono le scope elettriche: di fatto non spazzano, ma aspirano, però non sono aspirapolvere.

Per cercare di fare chiarezza, e per capire come a volte possa essere migliore una scopa elettrica di un aspirapolvere (anche se non sempre, naturalmente), cercheremo di capire in questo articolo quali sono le differenze tra i due prodotti.

Differenze tra scope elettriche e aspirapolvere

Le differenze tra questi due elettrodomestici si pongono a vari livelli, alcuni più determinanti, altri invece più leggeri e meno evidenti. Vediamo quali sono per capire qual è la miglior situazione per le specifiche necessità.

– In primo luogo, la differenza è il carrello. L’aspirapolvere è composta anche da questa parte, voluminosa e ingombrante, mentre la scopa elettrica non ce l’ha, ma ha un serbatoio (molto più piccolo) che la rende un elettrodomestico composto da una sola parte principale. In pratica è come se una scopa tradizionale avesse la “pancia”, che immagazzina lo sporco per evitare che si distribuisca di nuovo nell’ambiente. Questo significa che la scopa elettrica è più maneggevole, anche se nel complesso può immagazzinare meno sporco.

– Altra importante differenza è che la scopa elettrica ha potenza inferiore rispetto all’aspirapolvere. Con la scopa elettrica la corrente non salta perché si è accesa insieme al forno (con l’aspirapolvere si). La cosa particolare è che la potenza di aspirazione è sufficiente per aspirare la maggior parte dello sporco che, tradizionalmente, si aspira con l’aspirapolvere. Certo, non va bene per pulire una casa in ristrutturazione con i calcinacci per terra, ma per passarla una volta ogni 3/4 giorni è più che sufficiente, e consente di risparmiare sulla bolletta dell’energia elettrica (tra l’altro).

– Per l’assenza del carrello, la scopa elettrica è molto più maneggevole rispetto ad un’aspirapolvere, più facile da riporre e anche meno ingombrante. Si può tenere in un angolo della casa (di solito stanno in piedi da sole) senza alcun ingombro, e usarla più spesso è quindi molto più comodo.

– Generalmente, anche se questo non è sempre valido, le scope elettriche non hanno il filo per la corrente. Vanno infatti a batteria, che ha durata sufficiente a pulire tutta la casa, e questo rende molto più semplice utilizzarle senza avere il filo in giro per le stanze. Quando si è usata, però, bisogna ricordare di ricaricarla, altrimenti la volta dopo non sarà pronta per l’utilizzo (a differenza dell’aspirapolvere con il cavo).

– Come conseguenza della minor potenza, la scopa elettrica è poco rumorosa rispetto all’aspirapolvere. Certo, non è silenziosa, però la differenza si sente tantissimo (per esempio, è possibile ascoltare la TV senza volumi da stadio mentre la si utilizza), e questo è un vantaggio quando ci sono più persone in casa e anche dal punto di vista dei vicini.

– Infine, alcune scope elettriche hanno funzioni aggiuntive che non sono proprie degli aspirapolvere, come la possibilità di lavare i pavimenti oltre che di aspirarli, utilizzando un panno apposito. Trattandosi di prodotti particolarmente versatili, possono avere anche queste aggiunte, che consentono di eseguire più lavori con un solo elettrodomestico. Questo, però, non significa che necessariamente la scopa elettrica sia migliore dell’aspirapolvere: in particolare, questo elettrodomestico è penalizzato dall’assenza di un’alta potenza di aspirazione, che non consente quindi di aspirare i residui più grossolani, e dall’assenza di un tubo che consenta un sollevamento semplice (che è utile, per esempio, per le ragnatele o per aspirare sopra ai mobili). Tuttavia, visti anche i suoi vantaggi, è sicuramente un prodotto da prendere in considerazione, specialmente per chi ha intenzione di acquistare un nuovo aspirapolvere e vuole un prodotto più adatto alle proprie esigenze.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.